Torino Smart City

Apri la tua porta

Client: Torino Smart City
Date: 15/10/2016

Torino dal 2011 si è candidata a diventare una Smart City, ossia una città che, nel rispetto dell’ambiente, è capace di produrre tecnologia, ridurre i consumi energetici, promuovere trasporti puliti e migliorare in generale la qualità della vita dei suoi abitanti.

Torino è il posto in cui ho scelto di vivere e l’adoro. Eppure se alle volte medito sul trasferirmi a mille miglia di distanza sono sicuramente il persistente rumore del traffico e l’odorino malsano dei suoi gas di scarico. Così, se da un lato sono innamorato di lei con la vista e il gusto, qualcosa nell’olfatto e l’udito mi consiglia senza mezzi termini di fare le valigie e scrivere a grandi lettere su qualche muretto del Po: Ciau Turin, mi vadu via. Ecco.

E invece no. Credere in Smart City significa credere nella magia di una qualche rivoluzione ecologica, in un incantesimo che cancella il clacson delle automobili incarognite sui controviali, le polveri sottili tutt’intorno, sostituite da qualche tipo di passero “estinto”, del campanello nelle biciclette come quelle del ToBike, il bikesharing introdotto qualche anno fa proprio dalla Fondazione Smart City.

E perché il vinile come bacchetta magica?

Torino è scura ma ha un’anima calda, alle volte gracchia e la cosa contribuisce ha ribadirne il suo fascino lontano.